L’Europa in pillole/2

Come funziona l’Unione europea?

Il Consiglio dei ministri dell’Unione europea, che rappresenta gli Stati membri, è il principale organo decisionale dell’Unione. Quando si riunisce a livello di capi di Stato e di governo diventa il Consiglio europeo, il cui ruolo è quello di fornire all’Unione l’impulso politico per le questioni fondamentali. Il Parlamento europeo, che rappresenta i popoli d’Europa, condivide il potere legislativo e di bilancio con il Consiglio dell’Unione europea. La Commissione europea, che rappresenta l’interesse comune dell’Ue, è il principale organo esecutivo dell’Unione; dispone del potere di iniziativa legislativa e garantisce la corretta attuazione delle politiche europee.

Di cosa si occupa l’Unione europea?

L’Unione europea interviene in numerosi settori (economico, sociale, normativo e finanziario) in cui la sua azione va a beneficio degli Stati membri. Le “politiche di solidarietà” (o politiche di coesione) sono attive in ambito regionale, agricolo e sociale; le “politiche di innovazione”, tendono a favorire il ricorso a tecnologie di punta in settori quali la protezione dell’ambiente, la ricerca, l’energia. L’Unione finanzia tali politiche grazie a un bilancio annuale di circa 145 miliardi di euro, cui contribuiscono principalmente gli Stati membri in ragione della rispettiva ricchezza nazionale. Si tratta di un bilancio modesto rispetto alla ricchezza complessiva dell’Ue, in quanto rappresenta circa l’1% del Pil della totalità degli Stati membri.

Il mercato unico

Il mercato unico è una delle principali realizzazioni dell’Unione europea. Le restrizioni agli scambi e alla libera concorrenza sono state gradualmente eliminate fra gli Stati membri, il che ha contribuito all’innalzamento del tenore di vita. Il mercato unico non è ancora diventato uno spazio economico unico: alcuni settori dell’economia, come i servizi pubblici, restano soggetti alle legislazioni nazionali. I singoli Stati membri dell’Ue mantengono inoltre la sovranità in materia fiscale e di protezione sociale.

La moneta unica

L’euro è la moneta unica dell’Unione europea. Finora 19 Stati membri dell’Unione lo hanno adottato, affidando alla Banca centrale europea il compito di mantenere la stabilità monetaria e il controllo sull’inflazione. Mediante un processo di coordinamento economico e finanziario in fase di definizione (governance economica), gli Stati membri perseguono gli obiettivi di una crescita più sostenuta e della convergenza economica. 

L’Unione europea nel mondo

L’Unione ha più influenza sulla scena mondiale quando si esprime con un’unica voce negli affari e nei consessi internazionali, come nel caso dei negoziati commerciali. Nel settore della difesa ogni Stato mantiene la propria sovranità, anche se è stato da poco avviato un percorso verso una Unione della difesa. Gli Stati membri dell’Unione sviluppano tuttavia cooperazioni militari in alcune missioni di pace. L’Ue è il maggior attore e “donatore” sulla scena internazionale nel campo della cooperazione allo sviluppo e degli aiuti umanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *